• 26,934 / 1,364,230
  • 27 / 7,488
  • 5,049 / 54,885

Left Nipple done!

Ho 5 piercing. Ed ho intenzione di continuare.

Ho iniziato a 18 anni, con un "semplice" lobo e un altrettanto "semplice" helix. Ovviamente fatti con la pistola. Beata gioventù...

Ho continuato stretchando il lobo (ora sono arrivata a 8mm, chissà se ce la faccio ad arrivare ad un cm). Poi a ruota, un tongue, un inner conch ed ora questo. Il mio Nipple.

Premetto che io sono una studentessa fuori sede a Forlì, quindi passo la maggiorparte del mio tempo in quella città, ora.

Però non abbandonerei mai il mio piercer Brenno, per qualcun altro.

Sono fortunata ad essere nata a Trieste. La sua fama arriva ovunque. E' uno dei migliori, non finirò mai di ripeterlo, e me ne vanto anche. E' il MIO piercer.

Ma appunto, vivendo a Forlì, è difficile per me avere tutti i piercing che vorrei. E ce ne sono un bel pò..

Allora, ogni volta che torno a casa mia, a Trieste, per stare coi miei genitori e gli amici, colgo l'occasione ed una capatina al suo studio non me la toglie nessuno!

Per queste vacanze di natale avevo deciso di regalarmi un Anti Trago, anche come premio degli esami fatti e superati, più o meno brillantemente.

Vado lì, tutta convinta, nonostante avessi fatto un Conch 1 mesetto e mezzo prima, che è ancora dolorante e nonostante avessi letto in giro che è uno dei piercing più dolorosi che ci sono in circolazione.

Però da un paio di giorni.. ho questa idea che mi frulla per la mente, qualcosa di diverso da un piercing all'orecchio.

Non so cosa.. sarà che il forum sui piercing di cui faccio parte mi ha aperto nuovi orizzonti. Una volta non avrei mai pensato di decidere per questo piercing.

Alla fine, accompagnata da mia nipote e un'amica, decido per il capezzolo. Sinistro. Vicino al cuore. Lo dedico al mio ragazzo, dovevo aspettare lui per farlo, ma la mia voglia era troppo forte.

Lo comunico alle mie accompagnatrici e vado per questo piercing.

Arrivata allo studio, vengo fatta accomodare subito.

Brenno osserva, valuta, chiacchiera e mi mette a mio agio, come solo lui sa fare.

Mi chiede "Ne vuoi due, vero?" "Ma no, sei impazzito. Uno soltanto".

E che un piercing sia.

Si decide (o per meglio dire.. lui decide, io sto lì a fissarlo come un pesce lesso, vuoi per paura, vuoi per ammirazione) per una barretta in teflon da 1.6 mm con sfere da 3 mm, lunghezza personalizzata, perché la barretta la ottiene tagliando un altro piercing.

Purtroppo ho un capezzolo strano, figurarsi.

Ovviamente ho una paura matta, come al solito, ma cerco di tenere duro. Non sono ansiosa, ma la paura del dolore è sempre lì, in agguato.

Il dolore che cerco di esorcizzare ogni volta che faccio un piercing.

Le testimonianze sono molte: fa male/non fa male/è il piercing che ha fatto più male/non l'ho sentito nemmeno.

Io spero sempre di rientrare nell'ultima categoria, ma finisce sempre che soffro più di quanto immagino.

Arriva la pinza. "Ahia", dico io. "Se ti fa male dimmelo eh..", dice lui.

Non demordo, voglio questo piercing.

Pronta? Sì, sono pronta.

Inspira. Espira. Passa l'ago.

Ahia! E' velocissimo, come sempre!

Ma in realtà non mi ha fatto molto male. Il Conch è stato 10 volte peggio. Lì si che avevo urlato come una pazza!!

Metà del lavoro è fatto. Mettiamo la barretta allora!

Eccolo, passa il gioiello.

"Fatto!"

Oddio è bellissimo, lo adoro. Passo 5 minuti buoni a guardarlo. E lo faccio ancora oggi, ad una settimana di distanza. Ogni tanto mi chiudo nel bagno e lo osservo.

Si chiama Garret.

Ora l'altro capezzolo si sente solo. Presto provvederemo anche a lui. Magari con un vertical nipple, anche se Brenno dice di no, che sennò non ci sta il cerchietto.

Purtroppo la barretta era un pò troppo corta, sono quindi dovuta passare a cambiarla, qualche giorno dopo, perché il capezzolo si era gonfiato un pò più del dovuto (l'avevo detto, io, che era strano!).

Ora però sta bene, con la barrettina nuova, un pò più lunga.

Non mi fa male, solo ogni tanto mi dà un pò fastidio, ma è normale, è stato un pò maltrattato, con il cambio di gioiello. Per il resto è come non averlo. Mi pento solo di non averlo fatto prima!

Per la cura acqua e sale (o soluzione fisiologica), una garzetta, et voilà!

Al momento dell'esecusione esce una goccia di sangue, ma niente di preoccupante. Succede lo stesso per i primi 3 giorni, ma è proprio una goccia.

Non vedo l'ora di farne un altro. Capezzolo, poi tutti gli altri che ho in previsione.. bridge, medusa, septum.. E chi più ne ha più ne metta!

I piercing sono una droga.

Quando inizi non ne puoi più fare a meno. Menomale che sono una droga sana e legale..

Details

submitted by: Anonymous
on: 07 Feb. 2008
in Nipple Piercing

Use this link to share:


Artist: Brenno+aka+Solidtube
Studio: Bodyfactory
Location: Trieste%2C+Italy

Comments (0)

add a comment

There are no comments for this entry

Back to Top